Quando ricorrere alla osteopatia

osteopatia

L’Osteopatia…se ne sente parlare molto negli ultimi periodi ma sappiamo realmente cosa cura e come?
Quando e perchè si deve ricorrere all’osteopatia, quali sono i suoi benefici per il nostro organismo?

L’osteopatia come disciplina nasce nel 1847 Non sto qui a raccontare la sua evoluzione nel tempo perché oggi voglio spiegare meglio le sue molteplici applicazioni, ma è fondamentale sapere che non è una pratica nata da poco tempo insomma.

Prima di tutto va detto che l’osteopatia non fa parte della medicina tradizionale riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità ma è entrata a pieno titolo nelle metodiche di trattamento di molte patologie e situazioni cliniche per il suo approccio al problema medico.

Infatti si basa sulla valutazione della persona nella sua totalità come organismo psico-fisico e cura di conseguenza il tutto e non la parte!

Ma cosa vuol dire precisamente?

L’osteopatia cura gli squilibri generali del nostro corpo che causano una particolare problematica per ripristinare una condizione fisiologica di salute.
Oggi quindi viene vista come un validissimo supporto alla cura di molte patologie sia nella prevenzione che nel mantenimento dello stato di salute.
Non a caso molte volte ci siamo sentiti dire: “ Questo problema non ha una spiegazione medica…e non possiamo fare altro”.

Ecco, è proprio qui che interviene l’osteopatia.

Basandosi infatti sul principio che un determinato problema fisico è causato da una serie di concatenazioni generali a livello del nostro corpo, l’osteopatia mira a riordinare lo squilibrio venutosi a creare, riportando l’armonia e un recupero di auto guarigione del nostro corpo.

Trova la sua applicazione in moltissimi disturbi e problemi nei diversi distretti corporei:

  • Sistema muscolo-scheletrico, come cervicalgie, dorsalgie, lombalgie, dolori vertebrali, articolari, costali e intercostali, dolori da traumi sportivi o incidenti stradali, ernie discali, colpi di frusta, dolori artritici, tendiniti, contratture, scoliosi, iperlordosi, ipercifosi, artrosi, problemi posturali.
  • Sistema digestivo, come acidità gastrica, ernia iatale, colite, stipsi.
  • Sistema genito-urinario, come amenorrea, sindrome post-partum, dolori mestruali.
  • Sistema neurologico e neurovegetativo, come irritabilità disturbi del sonno, nevralgie.
  • Sistema circolatorio, come problemi circolatori agli arti, congestioni venose o linfatiche.
  • In molti problemi nel campo dell’otorinolaringoiatria, come rinite, sinusite cronica, vertigini, problemi di deglutizione.
  • E molto altro ancora: asma, sindrome del tunnel carpale, otiti, emicranie, cefalee.

Come vedete le sue applicazioni sono davvero vastissime.
Per questo motivo risulta essere un valido aiuto anche nella prevenzione di determinati problemi e nel mantenimento dello stato di salute generale.

trattamento osteopatico

L’osteopatia riesce a dare un importantissimo contributo anche nel mondo del neonato e del bambino in generale, potendo trattare disturbi del sonno, rigurgiti e reflusso gastroesofageo,stitichezza, coliche gassose, scoliosi, otiti e sinusiti

Ma vediamo insieme in cosa consiste un trattamento osteopatico e come si svolge!
L’osteopata lavora attraverso una serie di manipolazioni eseguite con movimenti precisi con le sue mani e talvolta con l’ausilio del corpo.

Si eseguono manipolazioni:

  • Funzionali: servono a mobilizzare i tessuti (muscoli, articolazioni, fluidi, membrane, ecc.) ed indurre uno stato di rilassamento.
  • Strutturali: richiedono di applicare alcuni impulsi su una struttura.
  • Viscerali: lo scopo è di dare la massima motilità alle viscere (intestino, fegato, milza, polmoni, ecc).
  • Manipolazioni del cranio: sono molto sottili e possono apparire come una semplice imposizione delle mani. In realtà sono microscopici movimenti che vanno a ripristinare la delicata mobilità delle ossa craniche e agire sul movimento respiratorio primario.


Come si può evincere una seduta di osteopatia si diversifica moltissimo da altre pratiche mediche e soprattutto dalla fisioterapia.
Ma proprio per questa sua diversità di azione sul nostro organismo riesce ad ottenere grandi e duraturi risultati per il nostro equilibrio e benessere psico-fisico.